Sem Categoria

Missionario della Comunità Cattolica Shalom fa le promesse definitive nella terra di San Giovanni Paolo II

comshalom

Questa è la prima volta che un missionario della comunità Shalom fa le promesse definitive in Polonia, paese di San Giovanni Paolo, sotto la cui benedizione è nata la Comunità nella decade del 1980.

zeca-missa
Messa delle promesse definitive di José Carlos Pasternak.

José Carlos Pasternak, missionario della Comunità Cattolica Shalom e volontario della Giornata Mondiale della Gioventù 2016, ha fatto le sue promesse definitive nel Carisma Shalom come Comunità di Vita, domenica, 10 gennaio, nella Solennità del Battesimo del Signore. La messa è stata celebrata nella casa dei sacerdoti resurrezionisti, dove molti volontari che sono venuti da fuori della Polonia sono stati alloggiati. Durante l’omelia, padre Grzegorz Suchodolski, segretario generale del Comitato Organizzatore della GMG 2016, ha commentato, con tono fraterno e incoraggiante, il momento storico che il Carisma Shalom vive: il primo membro della Comunità a fare le sue promesse definitive sul suolo polacco.

La messa è stata presieduta da Padre Cristiano Pinheiro, assistente internazionale della Comunità Cattolica Shalom, che ha parlato dell’importanza delle promesse definitive. Secondo padre Cristiano, esse generano una nuova fecondità spirituale e apostolica, e la vita diventa un albero radicato nel Cielo, che darà frutti di eternità per alimentare molti uomini e donne, esalando il profumo qui sulla Terra. Il Vangelo del giorno, che narrava il Battesimo de Signore, dice che “ Il Cielo si è aperto”. L’Eternità di Dio aperta sulla terra accoglie il sì definitivo di questo missionario davanti alla Comunità e alla Chiesa.

L’ “offerta di vita di un giovane per i giovani del mondo intero” è stato il tema principale della celebrazione. “ Il nostro Carisma è nato dall’offerta di un giovane ai piedi di un Papa Polacco. Adesso un giovane, frutto di questa offerta, fa lo stesso nella terra di San Giovanni Paolo II, per i giovani di tutto il mondo” ha detto padre Cristiano, che ha fatto da rappresentante del Moderatore Generale della Comunità Moysés Azevedo , durante il rito delle promesse definitive.

Per Michele Jordan, responsabile della Comunità Shalom a Cracovia, è molto significativo celebrare questo momento proprio nel primo anno della presenza della Comunità in Polonia. “ Grande è la gioia di un  “sì”  definitivo durante il primo nostro anno di fondazione. Abbiamo celebrato le promesse definitive di Zeca non solo nelle terre polacche, ma insieme al popolo polacco per tutti loro, che diventano testimonianza della gioia di un “sì totale a Dio”, ha detto.


Il Missionario:

slubyJose-068
Zeca vicino a Ada, Thamyres e Michele, tutti in missione a Cracovia.

José Carlos è cresciuto nella città di Piraju , nella zona interna di San Paolo ( Brasile), ed è diventato membro della Comunità Shalom nel 2001. E’ stato in missione a Fortaleza per alcuni anni, poi è stato mandato in Italia, dove ha vissuto circa sette anni e ha servito varie diocesi del paese. Essendo passato per la casa missionaria della Comunità Shalom a Roma, è arrivato da poco più di un anno in Polonia, per fondare la missione Shalom nel paese, oltre che per lavorare, a Cracovia, nel Comitato Locale  Organizzatore della Giornata Mondiale della Gioventù 2016.

Oggi, Zeca lavora nel settore delle iscrizioni, accogliendo in particolare i pellegrini di lingua italiana. Insieme a lui, anche tre missionari della Comunità lavorano nel settore: Michele Magalhães, Ada Nunes e Thamyres Gonçaves, che seguono, rispettivamente i gruppi e i pellegrini di lingua inglese, francese e spagnola.

Franco Galdino
Edizione: Emanuele Sales

Vedi qui alcune foto


Comentários

Avviso: I commenti sono di responsabilità degli autori e non ripresentano

O seu endereço de e-mail não será publicado. Campos obrigatórios são marcados com *.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *