Shalom

Shalom sta per aprire quattro case di missione in diversi paesi

Nel mese delle missioni, la Comunità Shalom presenta le quattro nuove case di missione che verranno fondate a breve.

comshalom

Ogni anno, la Comunità Cattolica Shalom ha cercato di rispondere alla chiamata della Chiesa nei luoghi più diversi del pianeta.  Saranno fondate quattro nuove case missionarie in diversi paesi.

Shalom a New York

New York, la città più popolosa degli Stati Uniti (USA), guadagnerà altri quattro nuovi abitanti.  Sono i missionari della Comunità Cattolica Shalom che arriveranno a breve per svolgere l’opera di evangelizzazione, annunciando Cristo Risorto. Padre Cristiano Pinheiro, missionario della Comunità di Vita, sarà responsabile della fondazione in territorio americano.

Con molte aree verdi, la città è piena di parchi e piazze. Il suo santo patrono è San Patrizio.  È anche noto per avere un numero significativo di immigrati da varie parti del pianeta.  Tra le principali attrazioni ci sono: Statua della Libertà, Central Park, Times Square e Fifth Avenue.

Shalom nella terra della GMG 2023

Lisbona, la capitale portoghese, riceverà sei missionari per comporre l’ufficio della Giornata Mondiale della Gioventù ( GMG ) 2023. Padre Cristiano Pinheiro, assistente internazionale, racconta che, un giorno prima della Veglia nella GMG di Panama, uno dei vescovi ausiliari di Lisbona ha chiesto che la Comunità desse il suo contributo nell’organizzazione dell’evento in Portogallo. “Siamo stati felici di questo invito e abbiamo cominciato un dialogo con il Patriarcato di Lisbona e così tutto è stato formalizzato”.

Inoltre, secondo il sacerdote, i missionari si concentreranno sulla GMG. Dopo questo periodo, la Comunità svilupperà le sue azioni evangelizzatrici in una delle principali capitali d’Europa. Questa sarà la terza missione della Comunità in terre portoghesi. E’ infatti già presente nelle diocesi di Setúbal e Braga.

Shalom in estremo oriente

Nell’ottava di Pasqua 2018, Padre Cristiano è stato invitato da alcuni vescovi di Taiwan a presentare la Vocazione Shalom e il lavoro di evangelizzazione della Comunità con i giovani. Dopo questo incontro, è iniziato un dialogo affinchè fosse impiantata una casa di missione nella diocesi di Hsinchu. 

Dopo Manila, nelle Filippine, questa nuova casa di missione rinforza la presenza della vocazione in estremo oriente. “ Taiwan è un paese con molti giovani, con pochi cattolici, pochi cristiani, ma con una grande libertà per l’evangelizzazione”. La Comunità si installerà nella regione di una parrocchia dedicata a San Michele Arcangelo, che si trova di fronte ad alcune università per dove passano circa ventimila studenti.

Shalom nell’isola di Cuba

Secondo l’Assistente Internazionale è già da alcuni anni che la Comunità ha dialogato con l’arcivescovo della diocesi di Santiago di Cuba. La città si trova nella parte orientale dell’isola ed è considerata una delle più importanti.

L’aspettativa è che a breve la Comunità sia presente in un altro paese dell’America Centrale realizzando le sue azioni di evangelizzazione, così come ha fatto a Panama a partire dalla preparazione per la GMG 2019.


Comentários

Avviso: I commenti sono di responsabilità degli autori e non ripresentano

O seu endereço de e-mail não será publicado. Campos obrigatórios são marcados com *.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *