Notizie

500 anni di celebrazioni della misericordia e dell’amore di Dio

Quest’anno ricorre il 500 esimo anniversario dell’origine del Cristianesimo nelle Filippine. Il Cattolicesimo arrivò con l’esploratore portoghese Ferdinando Magellano nel 1521.

comshalom

Concretamente, la presenza del Cattolicesimo è simboleggiata dall’immagine del Bambino Divino offerto come Dono alla moglie di Rajah Humabon di Cebu quando l’esploratore Magellano e Rajah vennero entrambi battezzati dal cappellano della spedizione, Padre Pedro Valderama. Questa immagine riemerse durante la spedizione Legaspi- Urdaneta nel 1565 e fu vista come un buon segno per iniziare il tentativo di un cammino missionario. La Basilica Minore di Santo Nino di Cebu ospita tuttora la stessa immagine e funge da duratura eredità dell’identità Cristiana per noi Cattolici nelle Filippine. 

In tutte le isole Filippine ogni Cattolico è invitato a riaccendere la propria fede condividendo le benedizioni ricevute.Il tema di quest’anno “Misio ad Gentes” inviato a tutte le nazioni ci invita a rendere il proprio talento un “dono da donare”. Più siamo aperti a donare, similmente più riceveremo, quello che abbiamo ricevuto gratuitamente, liberamente e gratuitamente lo doneremo agli altri. Noi Filippini diciamo il nostro “Sì” a questa missione attraverso diverse modalità, come per esempio visitare chiese in pellegrinaggio, partecipare a conferenze e meditare attraverso riflessioni riguardo la nostra eredità Cristiana. Parte della nostra missione è data anche dall’indossare la nostra croce missionaria, simbolo dell’amore salvifico di Cristo: essa ci ricorda ogni giorno che siamo chiamati a portare l’Amore di Cristo Gesù a tutti, specialmente ai nostri fratelli e alle nostre sorelle che stanno soffrendo la povertà.

Padre Paul Reagan O. Talavera, OP

Questa chiamata a donare in gratuità è allo stesso tempo anche una sfida per le chiese locali, in particolare le nostre parrocchie, che punta ad abolire le “rate predefinite” per i servizi che la Chiesa offre, nello specifico i Sacramenti. È chiaro che i Sacramenti sono offerti in un’ottica di gratuità, tuttavia per alcune spese che la parrocchia si è trovata a sostenere, essi vengono addebitati ai fedeli. La donazione che noi facciamo non corrisponde a pagare un servizio, sono piuttosto delle offerte che, come membri della parrocchia, liberamente offriamo. Facciamo tutti parte della Chiesa, è il momento di ricordare ad ognuno di noi, in quanto membri della stessa Chiesa, di prenderci la nostra responsabilità trasformando un pagamento che non dovrebbe essere impostoci in un’offerta sincera che viene da un cuore riempito dalla Grazia.

Il vescovo di Manila, Pabillo, ci invita ad uscire dalla nostra comfort zone abbandonando l’idea della religione Cattolica come una cosa del passato, come una reliquia antica da conservare e custodire in un museo. Siamo invitati ad essere creativi e immersi in quello che le generazioni di oggi ci chiedono, ovvero fare il nostro ingresso nell’arena del Web per raggiungere le generazioni più giovani e discernere assieme a loro come possiamo rendere pertinente alla loro vita la chiamata universale alla Santità. Questo compito sarebbe impossibile senza l’aiuto dello Spirito Santo.

Preghiamo affinché in mezzo alla crisi di questo periodo possiamo trovare un motivo, una spinta che ci permetta di abbandonare le nostre paure, e ci renda liberi di celebrare la festa in modo genuino, chiedendo anche la presenza della nostra Madre Beata, la Vergine Maria. In quest’ottica festeggiamo quindi i 500 anni di doni e talenti ricevuti e condivisi attraverso la nostra missione di essere Cristiani.

Padre Paul Reagan O. Talavera, OP


Comentários

Avviso: I commenti sono di responsabilità degli autori e non ripresentano

O seu endereço de e-mail não será publicado. Campos obrigatórios são marcados com *.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *